MENUMENU

Matrimonio civile

Informazioni generali

I matrimoni vengono celebrati dall’Ufficiale dello Stato Civile (Sindaco o suo delegato) dal lunedì al venerdì durante l’orario di apertura al pubblico, il sabato e la domenica dalle ore 12.00 alle ore 13.00 e dalle ore 16.00 alle ore 18.00. Nelle giornate del 1 e 6 gennaio, Pasqua, lunedì dell’Angelo, 25 aprile, 1 maggio, 2 giugno, 15 agosto, 8, 25 e 26 dicembre non si celebrano matrimoni.

Chi può richiedere la celebrazione

I nubendi che abbiano espletato la formalità della pubblicazione, senza opposizioni.

Modalità della richiesta

La richiesta di celebrazione di matrimonio civile deve essere inoltrata all’ufficio matrimoni che concorderà con i nubendi la data e l’orario e fisserà l’appuntamento secondo la disponibilità. Documentazione da presentare Se le pubblicazioni sono state eseguite in un comune diverso da Foligno, gi sposi dovranno presentare la delega del Sindaco del Comune che ha proceduto alle pubblicazioni. Con l’entrata in vigore della Legge 15.07.2009, n. 94, i cittadini stranieri che vogliono contrarre matrimonio in Italia, devono presentare idonea documentazione attestante la regolarità del soggiorno nel territorio italiano. Tali documenti sono: permesso di soggiorno, permesso di soggiorno CE per i soggiornanti di lungo periodo, carta di soggiorno di familiare di un cittadino dell’unione. Per i soggiorni di breve durata (non superiori a 3 mesi), la regolarità del soggiorno è attestata dall’impronta del timbro Schengen apposta sul documento di viaggio dall’Autorità di frontiera o dalla copia della dichiarazione di presenza resa al Questore entro 8 giorni dall’ingresso, ovvero, dalla copia della dichiarazione resa ai sensi dell’art. 109 R.D. n. 773/1931 ai gestori di esercizi alberghieri e di altre strutture ricettive.

Procedimento ed eventuali scadenze

Il matrimonio può essere celebrato non prima di 4 e non dopo 180 giorni dall’eseguita pubblicazione, Il matrimonio instaura automaticamente il regime patrimoniale della comunione dei beni, tuttavia i coniugi possono scegliere il regime della separazione dei beni, rendendo apposita dichiarazione all’Ufficiale dello Stato Civile al momento della celebrazione. Gli sposi successivamente al matrimonio possono modificare il regime patrimoniale scelto all’atto della celebrazione, con apposito atto notarile.

Normativa di riferimento

  • D.P.R. 03.11.2000 n. 396;
  • Codice Civile artt. 106 e segg.;
  • Legge 15.07.2009, n. 94.

Notizie utili

La sala matrimoni del Comune di Diamante è ubicata presso la Casa Comunale – Via Pietro Mancini n.10 Per informazioni sulla disponibilità e sui costi di quest’ultima rivolgersi all’Ufficio Relazioni con il Pubblico (U.R.P.) del Comune.

Normativa di riferimento

  • Codice Civile artt. 106 e segg. Legge 15.07.2009, n. 94.

AREA SERVIZI ISTITUZIONALI

Servizio: STATO CIVILE E DEMOGRAFICO

Indirizzo: Palazzo Comunale – via Pietro Mancini n. 10

Telefono: 0985 – 81398 Fax: 0985 – 81021

e-mail: comune_diamante@yahoo.it

Responsabile: rag. Antonietta Settembre

A chi rivolgersi: sig.ra Annunziata Caglianone, sig. Maurizio Porzi




Link vai su