Alla scoperta dell’antica Cerillae

Museo Archeologico di Cirella – “Alla scoperta dell’antica Cerillae”

A Cirella, presso la locale delegazione municipale, è aperta al pubblico la mostra museale “Alla scoperta dell’antica Cirella”. Il catalogo della mostra, curato da Gregorio Aversa, dirigente della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Calabria, che insieme al Comune di Diamante e all’Associazione Culturale Cerillae, ha dato vita all’iniziativa in vista della prossima realizzazione di un vero e proprio museo civico a Cirella.

cranio di "bos primigenius"

Nell’esposizione è di grande valore il cranio di “bos primigenius”, di epoca paleolitica, che simbolicamente è la materializzazione del graffito della Grotta del Romito di Papasidero, considerato l’emblema della Calabria e uno degli esempi più significativi dell’arte preistorica occidentale. La nuova struttura è ricca di reperti interessanti e dotata di validi supporti informativi sulla storia ultramillenaria di Cirella, che affonda le sue radici nel paleolitico medio, nella storia greca, lucana e romana e poi in quella medievale, moderna e contemporanea. Alla mostra è collegato un bel volume, ultimo lavoro di ricerca su Cirella realizzato dal dott. Gregorio Aversa, il quale è riuscito a sintetizzare mirabilmente, grazie alla sua vasta e consolidata esperienza in campo archeologico, tutta la lunghissima storia del territorio cirellese, con una dovizia e cura di particolari che danno al testo un carattere di scientificità davvero eccezionale.

 

Resti della Villa Romana Vasche di via Porto Chiesa San Nicola Magno