Inaugurato il complesso del Convento dei Minimi di Cirella

Con una straordinaria partecipazione di cittadini e turisti, e alla presenza delle autorità civili religiose e militari, tra cui S.E. Il Vescovo della Diocesi di San Marco Argentano Scalea, Leonardo Bonanno, e Padre Domenico Crupi dell’Ordine dei Minimi, si è svolta sabato scorso l’inaugurazione del complesso del Convento dei Minimi di Cirella. E’ stata restituita alla comunità un’area di straordinaria valenza, ed unicità, dal punto di vista storico, culturale e di prospettiva turistica, a conclusione degli importanti interventi che hanno riguardato, oltre al recupero funzionale del convento dei Minimi di Cirella, il recupero e la valorizzazione dei ruderi dell’antica Città Medievale di Cirella, la riqualificazione e l’ammodernamento del Teatro dei Ruderi, la realizzazione del parcheggio ordinatore, un sistema di illuminazione funzionale e scenografica e un sistema di videosorveglianza per la tutela dell’area.

Dopo il consueto taglio del nastro da parte del sindaco Gaetano Sollazzo e del Vescovo Leonardo Bonanno e con l’inno nazionale dell’Orchestra di Fiati Città di Diamante, nella chiesa di Santa Maria delle Grazie, si è tenuto un convegno moderato dal giornalista Giuseppe Gallelli e impreziosito dell’esibizione del Kronos e Kairos Ensamble. Nel prendere la parola, non ha nascosto la sua commozione il Sindaco Gaetano Sollazzo, che ha sottolineato, con un appassionato intervento, la bellezza e la storia dei luoghi interessati, e successivamente ringraziato i tanti presenti e tutti coloro che hanno contribuito ai lavori del complesso conventuale: l’ufficio tecnico LLPP del Comune, i progettisti, le ditte impegnate e tutte le maestranze. Il sindaco ha annunciato che da 1 giugno la struttura sarà visitabile, secondo orari e tempi che saranno resi pubblici, e che, quindi, gli ospiti potranno usufruire, delle quattro sale adibite a sala museo , della sala multimediale dotata di tre istallazioni, di quella lettura, della caffetteria. In rappresentanza dell’Associazione Cerillae è intervenuta l’Avv. Alessia Ricioppo che ha operato un excursus storico dell’area e sottolineato l’impegno dell’associazione da lei rappresentata, che dal 2002 opera a tutelala valorizzazione del patrimonio storico e archeologico di Cirella. L’Avv. Ricioppo ha detto che “La dignità che è stata ridata all’area del convento è motivo di grande orgoglio e felicità per la Cerillae, che assicura la volontà di continuare ad operare a partire da questo passo che è l’inizio di un cammino che, ci si augura non subisca più battute di arresto, nella consapevolezza della preziosità di questo luogo”.

Padre Domenico Crupi, dell’ordine dei Minimi, la cui storia è indissolubilmente legata al convento, ha portato il saluto del Correttore Provinciale, Padre Gregorio Colatorti impossibilitato a essere presente, e ha anch’egli fornito importanti notizie sulla storia dei Minimi e in particolare del convento di Cirella “I vostri avi – ha detto Padre Domenico – erano legati ai Minimi in un rapporto che si è interrotto storicamente ma che è sempre presente tramite San Francesco”. Padre Crupi ha poi sottolineato come sia “Una gioia che questo convento stato riaperto anche se con altre funzioni”, augurando che “sia sede e faro di quella luce che i nostri religiosi hanno potuto sempre portare, e che San Francesco anche grazie all’azione della parrocchia possa essere venerato nuovamente a Diamante”.

Le conclusioni dell’incontro sono state affidate a S.E. il Vescovo Leonardo Bonanno. Il Vescovo, nel portare il suo saluto al momento inaugurale, ha fatto riferimento alla spiritualità che abita il Convento dei Minimi e alla figura di San Francesco di Paola “Luce della Calabria”. Il Vescovo ha impartito la solenne benedizione al termine dell’incontro nel corso del quale è stata data la notizia che all’interno della chiesa di Santa Maria delle Grazie, durante l’estate, sarà regolarmente celebrata la santa Massa a beneficio dei tanti turisti​ presenti. Dopo il convegno i numerosi partecipanti hanno potuto visitare tutta la struttura del Convento ed ammirarne la rinnovata veste e la sua straordinaria bellezza.

L’Amministrazione Comunale

Facebooktwittergoogle_plus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *